mercoledì 27 maggio 2009

DOs mattutini


(cliccaci su se vuoi ingrandirla)

disertori giapponesi in fuga dal rigidissimo programma del viaggio organizzato che li obbliga alla visita del Castello Sforzesco alle 8 di mattina (ci sono solo loro come turisti quando lo attraverso in bici per andare a lavoro) si concedono un delicato momento di romanticismo confrontando il loro amore con quello di una coppia di tartarughe che prende il primo sole sulla riva del ruscello; giuro che le due specie animali si stavano fissando reciprocamente con intensità.


personaggio noto a chi percorre corso vittorio emanuele in bici alla mattina, mi ricorda un po' il tizio del pennello cinghiale, questo tizio ci prova verbalmente con tutte, dico proprio tutte le donne che vengono in bici in senso opposto; la disparità abissale tra quelle esponenti precisine e curatissime del gusto made in italy e lo stagionato muratore in questione e la conseguente battaglia persa di questi me lo rendono quasi simpatico.

Nessun commento:

Posta un commento