martedì 11 novembre 2008

(non c'è calembour stavolta)

Un collega, per una causa, voleva mandarmi per posta un dvd con le foto già inviatemi via email, "così ce le hai". L'ho riferito al vecchio boss fondatore del mio studio e lui ha commentato che quel collega è anche peggio di lui (con l'informatica).
Ho replicato: "confesso di essermi permesso di fare lo stesso pensiero".
Al che abbiamo riso per due minuti senza riuscire a smettere, come dei bambini, mettendo in quelle risa chissà che cosa, cose non dette. La distanza tra i nostri occhi quasi in lacrime si è per un attimo annullata.
Alla fine, con le nostre corazze di sartoria e i nostri discorsi da uomini d'affari, siamo dei bambini, dei Pinocchio.

Nessun commento:

Posta un commento