mercoledì 5 dicembre 2007

A volte mi piace persino la rumba

Parlando in tema di rapporto personale con le immagini in movimento, sotto il profilo emotivo oggi il sottoscritto non è poi così diverso dal bambino che si aggirava per casa prendendo a pugni i cuscini (con dei guanti da sci) in un’infantile e indemoniata imitazione di Rocky Balboa; o che sparava con una Luger immaginaria a chiunque gli venisse a tiro, con tanto di rumore simulato ovattato dal silenziatore, dopo essersi esaltato con la visione dell’evergreen Dove osano le aquile. Che io non sia sostanzialmente cambiato da allora lo affermo perché non molto tempo fa, dopo aver visto Miami Vice ed essermi pericolosamente immedesimato in Sonny Crockett, per una settimana buona, andando verso il mio placido lavoro d’ufficio, camminavo bello carico e pronto a scattare come una molla al minimo segnale sospetto, toccandomi di tanto in tanto la cuffia sinistra dell’iPod come fosse uno di quei sofisticati auricolari usati nelle operazioni speciali di polizia. Non sono matto, se è questo che state pensando; a volte fuggo dalla realtà e romanzo un poco, questo sì. Agevolato, nel caso di specie, dalla colonna sonora del film sparata a tutto volume nelle orecchie; Numb/Encore della scena iniziale in discoteca, ma anche il pezzo latino del mojito cubano più famoso della storia del cinema.
Se non fosse per il forte legame con certe scene di film probabilmente non andrei alla ricerca di quei brani così lontani dalle mie coordinate musicali. É l’amore, in estrema sintesi. Da innamorato non ragiono più, e ci mancherebbe. Da innamorato, finisce che mi compro l’odiato (anche perché mi ha rubato la fidanzata) Moby, per colpa del solito Mann e dell’indimenticabile scena finale di Heat.

Il mio senso critico musicale viene decisamente e affettuosamente attenuato (ma dovrei dire annullato, in certi casi) anche quando si tratta di serie televisive a cui mi sono particolarmente appassionato; mi ascolterei in loop il tema di Magnum P.I. senza vergogna, per dire.
Se però c’è di mezzo la diabolica accoppiata Josh Schwartz e Alexandra Patsavas il discorso cambia, perché quei furboni selezionano proprio i brani che noi (indie kids e indie grandpas) già ascoltiamo e veneriamo, come ben sappiamo da The O.C., Gossip Girl e ora anche Chuck. Vedasi elenco di pezzi sinora utilizzati negli episodi di quest'ultimo:

* Teddybears featuring Mad Cobra - "Cobrastyle"
* Thomas Newman - "Full Chemical Gear" (pre-air only)
* Beck - "Cellphone's Dead"
* Jet - "Put Your Money Where Your Mouth Is"
* Gomez - "See the World" (pre-air only)
* Foreign Born - "Into Your Dream"
* The Shins - "A Comet Appears"
* Ennio Morricone - "For a Fistful of Dollars"
* The Brothers Martin - "The Missionary"
* Iggy Pop - "Lust for Life"
* Spoon - "Don't Make Me a Target"
* Gnarls Barkley - "Gone Daddy Gone" (originally by Violent Femmes)
* The New Pornographers - "Challengers"
* Spoon - "Don't You Evah"
* Gotan Project - "Santa María (del Buen Ayre)"
* Mozart - "Duettino - Sull'aria"
* Band of Horses - "The General Specific"
* The National - "Slow Show"
* Matt and Kim - "Yea Yeah"
* Matt Pond PA - "Wild Girl"
* Apartment - "Fall Into Place"
* Hall & Oates - "Private Eyes"
* Envelopes - "Sister in Love"
* Rogue Wave - "Lake Michigan"
* Free - "All Right Now"
* Editors - "Weight of the World"
* Finley Quaye & William Orbit with Beth Orton - "Dice"
* Rob Base and DJ E-Z Rock - "It Takes Two"
* The Fratellis - "Chelsea Dagger"
* Oasis - "Don't Look Back in Anger"
* Switches - "Drama Queen"
* Hall & Oates - "Maneater"
* Britney Spears - "Toxic"
* Eels - "Fresh Feeling"
* The Isley Brothers - "Ain't I Been Good to You"
* Meredith Bragg - "My Absent Will"
* Band of Horses - "No One's Gonna Love You"
* Pop Levi - "Sugar Assault Me Now"
* Daniel May - "On Sale Now"
* Modern English - "I Melt with You"
* Nelly - "Pimp Juice"
* Johnny Marks - "A Holly Jolly Christmas"
* Run DMC - "Christmas in Holis"
[via]

Così, dai e dai, finisce che mi sono procurato il pezzo della sigla di Chuck che, devo dire, non è niente male.
Ovviamente.


5 commenti:

  1. una delle canzoni meno belle dei cake. e tra l'altro, non ho mai capito come mai, una delle più famose...


    www.boll.splinder.com

    RispondiElimina
  2. amico, smettila di rubarmi i post. tra un po' tu e il tuo socio mi fate chiudere.

    RispondiElimina
  3. Ink: Non sapevo fossi anche tu in Russia ... Comunque sabato parto ed e' tutta tua ...

    RispondiElimina
  4. @ink: sei tu ce ci hai creato, noi siamo solo dei cyloni!!

    RispondiElimina