mercoledì 7 novembre 2007

ma mi faccia il piacere

io odio le faccine. le emoticons. le odio. 
a volte le uso, perché le usano tutti e in certe circostanze bisogna esser diplomatici.
è che secondo me la necessità dei faccinari incalliti di indicare sempre al proprio interlocutore il momento in cui può tranquillamente sorridere o quella di evitare fraintendimenti denotano per lo meno 
- il basso livello delle battute (ma se la battuta fosse eccezionale, con la faccina mi cascano i maroni);
-  l'insicurezza e l'incapacità di prendersi la piena responsabilità di alcunché che dominano la nostra era: se la tua battuta fa cacare, con un punto e virgola e una parentesi non ti salvi la...faccina. ah ah. cazzo ridi?
una volta ho scritto "ti amo" a una persona; mi ha risposto   " :-) "
ma come si fa? e poi che significa, che il mio amore ti fa ridere? oppure che sorridi mentre c'è lìuno che ti sta mettendo un punto esclamativo...mah, e sì che quelle faccine quasi mi piacevano, doveva proprio essere un grande amore. ma anche no. ecco, odio anche l'espressione "ma anche no". anch'essa denota insicurezza. ma anche no. 

cmq alla fine mi sembra chiaro che le emoticons non sono altro che un'evoluzione tecnologica di quell'arte a noi maschi sconosciuta e che ci ha sempre mandato in panico: l'arte tutta femminile dei puntini di sospensione, di cui le smemorande e i bigliettini tra i banchi liceali erano regno incontrastato. "sarebbe bello se venissi anche tu....". fossi adolescente ora sarei spacciato con tutti questi segni equivocabilissimi.
per la cronaca, sappiate che quei puntini non hanno mai significato un cazzo.

4 commenti:

  1. io ci avevo un'amica che sosteneva che i puntini fossero una cosa da uomo marpione
    io invece odio quelli che firmano i messaggi con l'iniziale del loro nome, pur sapendo benissimo che io so benissimo chi sono. boh.
    buonanotte
    f.
    :-) ihihihi!

    RispondiElimina
  2. Condivido le tue osservazioni.

    Secondo me la ragione che spinge molti ad usare gli emoticons è l'incapacità di trasmettere contenuti ed emozioni che le sole parole.
    Chi usa gli emoticons è perché magari non gli riesce di scrivere bene che poi si incarta e quindi che per far capire quello che voleva dire che non stava arrabiato ma scherzava ecco l'emoticons.

    S:-o café

    RispondiElimina
  3. Concordo in pieno: ti e' riescito di scrivere bene e non ti sei incartato nel far capire quello che volevo dire io (e ho seminato un fracco di emoticons nascosti)

    RispondiElimina
  4. Io una volta non li usavo, ora li uso. Ma non mi rendo conto di usarli, e penso che siano parecchio molesti. Soprattutto nei mie commenti ai post altrui.

    RispondiElimina