mercoledì 28 novembre 2007

Il sedere di Scarlett Johansson

Vi chiedo scusa, mi sono avvalso di un piccolo trucco che, vecchio come il mondo (o almeno come la carta stampata), viene addirittura ora consigliato dagli oracoli del viral video: per attirare lettori (o viewers), in mancanza d'altro, appellati al sesso.
In realtà ci tengo a segnalare un vero e proprio mistero: nel (pessimo) film The Nanny Diaries, che vede protagonista la nostra beneamata Scarlett, a un certo punto appare per pochi attimi questo personaggio.


Riconoscete l'attore? Io ne ero certo: ma è Kyle MacLachlan, l'agente speciale Cooper di Twin Peaks! Se poi aggiungete che la breve scena è accompagnata da un motivo musicale praticamente identico a quello della geniale serie di Lynch (ma perché fanno 'ste becere citazioni?) non avevo dubbi. Poi ho cercato in Internet ma l'attore non compare tra il cast ufficiale del film e lo stesso dicasi del personaggio dello strizzacervelli che interpreta. Niente di strano, spesso vi sono particine "uncredited". Cerco con Google, ma a quanto pare nessuno ha scritto alcunché su questa partecipazione. A me puzza di mistero, e per evitare di esser preso per pazzo ho pure caricato il video su YouTube. Naturalmente, mistero nel mistero, la prima parte del video risulta rovinata, anche se il file sul computer è perfetto. Eccolo.



Chi lo sa. Possibile che tra un impegno e l'altro abbia condotto le mie stupide e frettolose ricerche coi piedi ed ora arriva un cinefilo, magari giovane, che mi smerda davanti a tutti offrendo la banale spiegazione.
Pazienza, frattanto mi sono divertito ad indagare e a farvi perdere tempo e a questo punto vi devo perlomeno l'oggetto del titolo, aka l'espressione più riuscita della Johansson nel summenzionato film del grande regista Robert Pulcini.

5 commenti:

  1. Non sono cinefilo, ne' tanto meno giovane, ne' tengo particolarmente a smerdarti, che' ci andrei di mezzo anche io (di te sai che mi importa). Ma noto che il tuo trattare Kyle MacLachlan quasi fosse un feticcio del passato ignora che il nostro ha avuto ruoli di rilievo sia in Sex and the City sia in Desperate Housewives e che quindi e' fondamentalmente sempre rimasto sullo schermo. Poi visto che oggi sono particolarmente acido, vorrei ricordarti che il blog che porta il tuo nome puo' permettersi di (e anzi dovrebbe) citare Angelo Badalamenti tout court, senza dire quello di ... E' polemica interna, insomma, direbbe il BDD (come back, se mai passassi ancora da ste parti!).

    RispondiElimina
  2. non intendevo suonasse come: "guarda chi si rivede dopo anni!"; ma credo che lui verrà sempre identificato come quello di twin peaks.

    per badalamenti, mi scuso con lui, del quale ho un sacco di musica; anzi, la infilo spesso e volentieri nei filmini dei viaggi...immagina che viaggi allynchinanti che ho fatto!
    è che in questo caso si tratta del motivetto di atmosfera con lo xilofono, non il main theme, e ho pensato "fa niente".
    btw, chissa' perché, lo xilofono è spessisimo usato per creare musica misteriosa. boh.

    BDD, torna in campo e spacca tutto, ci manchi.

    icepick

    RispondiElimina
  3. Pensavo di fare scoppiare una miccia e invece fai il superiore e finisce tutto a tarallucci e vino. Che tristezza (la vita in genere, non tu in particolare).

    RispondiElimina
  4. scusa, hai ragione, mentre tu (come hai ben spiegato) venivi indurito in ogni parte del corpo dalla vita moscovita, io venivo ammorbidito da frequentazioni piuttosto, come dire, "pucci", e non sono stato pronto a cogliere la palla al balzo.
    ma la prossima volta ti spacco l'orologio in piazza de angeli.

    aispic

    RispondiElimina
  5. uh. non ne so niente, il film ce l'ho lì ma non ho nessuna intenzione di vederlo, per ora.

    e se fosse una somiglianza? cercando il nome del PERSONAGGIO nella scheda di IMDB, dovrebbe essere chiaro.

    per ora boh.

    RispondiElimina