mercoledì 24 ottobre 2007

let the music speak for you

presente il finale di the elephant man o platoon quando willem dafoe, tradito, cade in ginocchio colpito a morte e alza le braccia al cielo?
in entrambi i casi c’è la stessa, bellissima musica
si tratta del brano più conosciuto di un grandissimo compositore americano

ed è esattamente così che mi sento in questo periodo
di più, non ho molto da dire

bernstein – stern – ny philharmonic

samuel barber, adagio for strings

2 commenti:

  1. Se vuoi posso risvegliare il tuo torpore narrativo con alcune idee:

    - Cecchini e l'oltraggio artistico alla Fontana di Trevi.

    - Couchsurfing, il fenomeno giovanile del momento. Ti iscrivi su internet e dai la disponibilità del tuo divano, in cambio della disponibilità del suo divano. In tutto il mondo. viaggi dormendo gratis. Do ut des.

    - Marky Ramone e la poco coinvolgente performance al San Vittore (Milano) del 23.10.2007. IL dj set composto da un apple, un impianto e due casse. No mixer. L'uomo armeggia con l'Apple limitandosi a scegliere i pezzi (ovviamente punk), come facciamo più o meno tutti noi a casa di amici. Metto questa, questa è bella, ascolta sta qua.

    Barber è struggente. Devi avere un pessimo umore in questi giorni.

    RispondiElimina
  2. sao cafe': ti prego riapri sao cafe'!

    RispondiElimina